La Storia del Reiki e i Chakra di Sara

Sono diventata Master Reiki Vibrazionale per far conoscere e far scoprire ad ognuno di noi, la scintilla di luce, che può farci vivere una vita migliore. Il Reiki ti fa sentire in armonia con te stessa e gli altri, impari ad avere sempre un pensiero positivo. Ad amare le persone ,l’ambiente ,le piante,gli animali e tutto il creato.

IL Dr. Mikao Usui Sensei ,come lo chiamavano i suoi studenti giapponesi, e’ il fondatore del metodo Reiki. Egli nacque in Giappone, il 15 agosto del 1865, nel villaggio di Yago. Si ritiene che sia entrato in una scuola buddhista all’età di 4 anni.

Il Reiki e’una disciplina Giapponese basata sullo sviluppo e l’utilizzo dell’energia vitale e universale e include la medicina, la psicologia e la religione oltre alle tecniche divinatorie.
E un antichissima tecnica dell’imposizione delle mani ( di cui fa parte anche il recente Reiki) essa si collega con l’Energia Universale lasciandola beramente fluire, senza curare nulla direttamente, ma aiutando il corpo a “rinnovarsi” e a “riequilibrarsi” secondo natura.

Indice:

Gli effetti benefici del Reiki

  • Armonizza l’amore tra 2 persone.
  • Emanare Energia Positiva
  • Attira Soldi e Lavoro
  • Ti fa star bene con te stessa e le altre persone.
  • Vivifica il corpo e lo spirito
  • Ripristina l’armonia psichica ed il benessere spirituale
  • Lavora su tutti i piani in cui vive l’uomo: dal fisico allo spirituale.
  • Riequilibra le riserve di energia.
  • Purifica dai veleni.
  • E’ un metodo di miglioramento dello stato psico-fisico a livello globale (olistico)
  • E’ efficace sulle piante e sugli animali.
  • Inoltre non può mai far male, perché’ interviene secondo la quantita’ necessaria del caso che stiamo trattando.

Dobbiamo però sempre ricordare, che in un trattamento Reiki, noi siamo solo dei canali, dei rubinetti di Energia Universale.
Noi non siamo la sorgente di questa Energia…ma dei canalizzatori.

Qui puoi trovare anche altre informazioni e spunti su Wikipedia

Come funziona a livello accademico

Reiki 1° Livello

La tradizione del Reiki prevede, in origine 2° livelli, uno successivo all’altro, e un 3° livello, che e’ quello di Maestro.
IL 1°livello lavora sul corpo fisico e, attraverso l’imposizione delle mani, si può trasmettere Reiki contemporaneamente a se stessi oppure agli altri.

Durante questo Corso si ricevono quattro “iniziazioni” durante le quali viene aperto dentro di noi il “ canale interno di accesso all’energia” e si viene armonizzati all’energia del Reiki per mano del maestro.

Già dopo la prima iniziazione, l’Energia del Reiki inizierà a fluire dalle nostre mani. La cosa migliore è fare una prova: prima dell’iniziazione porremo le nostre mani sul nostro corpo e osserveremo le nostre sensazioni; poi ripeteremo questa esperienza dopo l’iniziazione.

Non bisogna mai dimenticare che il Reiki non e’ una tua energia, ma e’ un’energia del Cosmo; quindi e’ raccomandata la modestia e la purezza di cuore.

Reiki 2° Livello

IL Corso di Reiki 2° livello riguarda il corpo mentale Durante il corso di 1°livello si danno 4 iniziazioni, ossia 4 trasmissioni di energia. Infatti ogni iniziazione non e’ altro che una sorta di purificazione a tutti i livelli: fisico, emozionale, mentale e spirituale.

IL Reiki ci aiuta anche a trovare il coraggio quello che vogliamo modificare in noi stessi. Con l’iniziazione di 2° livello e’ possibile approfondire questo cambiamento attraverso il proprio livello spirituale. Tra’ il 1° e 2° livello devono passare almeno 30 giorni oppure quando sentiamo che e’ il momento giusto ,secondo la nostra sensibilità.

A questo punto ,siamo pronti ad affrontare ulteriori cambiamenti nella nostra vita. IL 2° livello e’ “ KUNDEN” “Conoscenza profonda “ cioè ci apriamo a livello mentale e psicologico; le nostre capacità di auto miglioramento e la nostra intuizione vengono sviluppati ulteriormente. Con questa iniziazione riceviamo dei simboli, e i mantra (affermazione di potere) corrispondenti per svolgere la nostra pratica.

L’impiego di questi simboli implica una grande responsabilità; bisogna infatti ricordare che l’uomo espresse in simboli le prime impressioni che riceveva dall’esterno e che voleva manifestare. Dobbiamo anche ricordare che le leggi e i principi della Creazione sono sempre gli stessi, fin dall’origine; di conseguenza i simboli speciali usati nel corso dei millenni da uomini speciali, continuano a mantenere anche oggi il loro straordinario potere.

Questi simboli sono formati da punti, da linee rette da angoli e da curve, e in essi vediamo la semplicità dei quattro principi basilari che ampliati in innumerevoli combinazioni ,ci introducono nella complessità della Geometria e della Creazione (Pitagora: “Dio geometrizza”) Grazie ai simboli che usiamo con il 2° livello i poteri si consolidano notevolmente e, in più impariamo il trattamento mentale. E’ possibile questo metodo adottarlo anche su di noi (Auto trattamento) che ci fa entrare nel subconscio.

Prendiamo conoscenza di essere responsabili di noi stessi e delle persone che noi amiamo. Ricordo che tutto ciò’ che noi trasmettiamo…. ci ritorna. Se trasmettiamo amore e gioia ci torneranno moltiplicati.

IL 2° livello e’ un elemento essenziale per poter trattare (Una persona, un animale, una pianta ecc a distanza)

Il trattamento Reiki a distanza

Per mezzo dei simboli ci possiamo collegare col pensiero di un altro essere vivente per poter risolvere un problema, di lavoro, denaro, amore, affetti, situazioni famigliari; possiamo trattare il nostro pianeta che mai come in questi momenti ne ha bisogno!

Possiamo trattare una nazione, un popolo, una città, una regione, il mondo animale, vegetale e minerale:

Le possibilità del Reiki 2° livello sono infinite.

Leggi anche come funziona il servizio di reiki a distanza.

Riassunto

Reiki 1° livello: “Cura del Corpo”

Che consiste nell’invio di Energia Vitale e Universale, o Forza Vitale direttamente con le mani.

Reiki 2°livello: “Cura Mentale”

Ci permette di ottenere il controllo della mente cellulare istintiva ,sia direttamente con la tecnica del trattamento mentale, sia col trattamento mentale a distanza.

Reiki 3 livello (maestro): “Cura Spirituale”

E’ la più alta forma di terapia, ottenibile solo da persone che vogliono prendere questa strada come scopo della propria vita e che hanno raggiunto un alto grado di sviluppo spirituale, capaci di infondere Amore e Luce nella mente di chi soffre.

I Simboli e le origini del Reiki

Cho Ku Rei

cho ku rei
Cho Ku Rei

Il nome della spirale famigliare e’ “Cho Ku Rei”o “Nao Hi”. Questo simbolo significa “Per decreto imperiale” “o per ordine imperiale “.

Nella cultura giapponese gli imperatori sono considerati reincarnazioni delle divinità shintoiste, perciò Cho Ku Rei significa “per decreto divino”.

In se stesso il simbolo può essere visto come perfetta immagine dell’armonia all’interno sistema dei chakra: la linea che scende verticalmente e’ la colonna vertebrale e i punti di intersezione fra essa e le spire sono i chakra.

Sei He Ki

Sei He Ki simbolo reiki
Sei He Ki

Questo simbolo si trova ovunque in Giappone, in India e in Tibet.

Quello che noi tracciamo e’una versione lineare del simbolo giapponese che a sua volta e’ una versione di questa lingua e di una lettera dell’alfabeto sanscrito.

Il suono prodotto dalla lettura di tale lettera e’HRIH e si dice che, salmodiando, si producono le “pulizie di primavera mentali”.

I Giapponesi non chiamano questo loro simbolo -chee’ usato nel Buddismo Mikkyo (mistico) ma ”HRIH” Kilik(u).

Il termine Sei He Ki significa“inclinazione , abitudine ,tendenza”.

Questo simbolo rappresenta il principio dell’amore della religione Kurama e rappresenta il Buddha Amida, che e’ una delle tre divinita’ di tale religione,fondata sull’ amore, Luce e Potere.

Questi principi sono rappresentati da DaiKo Myo e in effetti il simbolo master di Usui appare all’opposto del tempio sul Karuna.

Hon Sha Ze Sho Nen

hon sha ze sho nen reiki simbolo
Hon Sha Ze Sho Nen

E’ molto difficile stabilire con esattezza che cosa Usui avesse in mente quando decise di utilizzare questo simbolo. I Kanji formano le parti individuali hanno svariati significati e diverse combinazioni di Kanji significano cose diverse.

Se dovessimo scrivere il Kanji giapponese per Hon Sha Ze Nem, troveremmo una combinazione di simboli ben più lunga di quella utilizzata nella pratica Reiki. Cio’ è dovuto al fatto che, quando la parte inferiore di un kanji e’ uguale o simile alla parte superiore del kanji sottostante, i due vengono sovrapposti.

Non si tratta di un errore: in effetti un monaco Shingon ha detto che “incastrare” i caratteri allo scopo di produrre un certo effetto energetico e’ una pratica usuale della sua religione.

Nello Shintoismo segreto, Hon Sha Ze Nen significa “ l’uomo e Dio sono uno” tuttavia non si sa come sia scritto.

Il Reiki e i Chakra

i chakra e il reiki immagine
Rappresentazione dei Chakra

Come tutti sappiamo il nostro corpo e’ fonte di energia, che permette di assimilare i cibi, generare energia elettro-magnetica, creare energia termica; si parla anche di corpo eterico o corpo vitale. Questa energia si estende, per circa uno o due centimetri, oltre il corpo fisico: essa crea, nutre e sostiene tutte le funzioni del corpo solido o fisico.

La malattia fisica e’ causata, secondo questo principio, da uno squilibrio del corpo eterico, ed e’ prodotta principalmente dai nostri pensieri negativi.

Si ottiene il miglioramento nel momento stesso in cui iniziamo a correggere o eliminare i nostri blocchi psichici ,le nostre mancanze e disarmonie.

Perciò se non si cambia e non si elimina il pensiero negativo, che ha causato il problema il miglioramento e’ solo temporaneo. Tra il corpo fisico e il corpo vitale ,c’è un collegamento diffuso in tutta la superficie corporea e ciò crea una rete energetica.

le linee di queste reti si chiamano Meridiani ed uniscono oltre 800 vortici energetici che, stimolati ( ad esempio con l ‘Agopuntura) equilibrano e attivano gli organi del corpo umano; infatti rilasciano energie che vengono sbloccate, rinvigoriscono e attenuano il dolore, ecc.

Il principale canale energetico del nostro corpo scorre all’ interno della spina dorsale e si irradia in tutto l’organismo fino al cervello .
A questo canale sono collegati i 7 piu’ importanti punti energetici chiamati CHAKRA che, in sanscrito, equivale a”Ruote di Energia” in quanto queste si muovono come delle piastre rotanti.

Attraverso i Chakra riceviamo e scambiamo energia con l’esterno; la loro funzione e’quella di adeguare la vibrazione molto alta in entrata (ad esempio: i pensieri altrui, il colore di un fiore, la bellezza di un quadro, il creato, ecc…) alla densità del corpo fisico; in pratica abbiamo bisogno di un trasformatore di energia, dato che la nostra densità e la nostra lentezza vibrazionale non percepiscono nulla al di sopra della nostra frequenza.

I 7 Chakra sono visibili ai sensitivi come vortici di colori differenti, a secondo della loro funzione. Essi ruotano perchè l’energia scorre con movimento a spirale.
L’attività positiva o negativa, il grado di apertura di ogni Chakra, dipende dal grado di evoluzione personale e varia da individuo a individuo. Più evolviamo col corpo e con la mente, più i Chakra sono recettivi alle energie esterne di persone e avvenimenti.

I primi ad aprirsi sono quelli che vibrano di meno e che sono proposti al livello fisico; gli ultimi invece, sono legati alle facoltà extra sensoriali e alla spiritualità.

Sappiamo che tutto l’organismo dell’uomo e’ in contatto con le forze e le energie dell’Universo; quindi ,i centri Chakra a poco a poco si risvegliano e producono dei cambiamenti, che ci fanno prendere coscienza della nostra unità con l’Universo.
Quando si e’ raggiunta questa comprensione, improvvisamente si apre il CENTRO DEL CUORE che, secondo i mistici ed esoterici, e’ composto da dodici petali a forma di ruota, come il numero delle costellazioni dello zodiaco e forse non e’ un caso.

Posizione n°1

Con la centratura del cuore, si sviluppa la sensibilizzazione, l’Amore Universale.

Posizione n 2

Viene sensibilizzato il cuore il centro magnetico e vibrazionale, che è il centro della vita (il conscio e l’ inconscio) e sviluppa l’amore universale. (Questa sensibilizzazione puo’ avvenire attraverso la centratura del cuore). Il suo colore è l’oro.

Posizione n°3

Attivazione del 7°Chakra che posizioniamo sulla sommità della testa, dove passano tutte le correnti vitali. Questo centro e’ sviluppatissimo nei santi, nei gradiyogi, negli esquimesi, negli stregoni del Caucaso, nei santoni africani, negli indios, nei grandi mistici e nei maestri. (Gesù Budda,ecc..) il suo colore e’ bianco con sfumature viola o gialle

Posizione n°4

Attivazione del 6°Chakra o centro magnetico, il famoso terzo occhio, esso e’ situato tra le due sopracciglia, al centro della fronte; il suo sviluppo da la chiaroveggenza, prima sui piani semplici poi sui piani oscuri, e infine sui piani di luce, il suo colore e’ viola.

Posizione n°5

Attivazione del 5° Chakra, il centro situato nella gola, che domina la parola e l’udito, quindi è la sede della comunicazione e dell’auto espressione; si manifesta la potenza della parola, che crea la realtà e ci aiuta a cambiare il nostro atteggiamento mentale, e di conseguenza tutte le nostre vibrazioni.

Esso e’ anche la sede dell’emotività ed è il Chakra più colpito dai blocchi di energia causati dal nostro modo di pensare e di porci nelle situazioni, il suo colore è il blu brillante.

Posizione n°6

Attivazione del 6° Chakra detto il “mediatore”; esso è il riequilibratore tra il nostro corpo fisico (primi tre Chakra) e quello spirituale (gli ultimi tre). E’ localizzato nel cuore ed e’ molto importante attivarlo, perché ci apre all’amore verso noi stessi e gli altri, Il suo colore e’ il verde.

Posizione n°7

Andiamo ad attivare il 3° Chakra, che si trova situato nella zona del plesso solare, riflette l’emotività e il pensiero discorsivo, ci porta luce, il calore, l’energia e il potere, accende la volontà trasformandola in azione.

Quando, il Chakra del cuore e’ aperto ed equilibrato, la nostra stessa presenza irradia amore e gioia. I Medium, hanno la massima ricettività attraverso il plesso solare, il suo colore e’ il giallo.

Posizione n°8

Attivazione del 2°Chakra, che e’ situato nella parte inferiore dell’addome, la sua funzione e’ pro creativa, e’ essenziale per la salute, e l’armonia del corpo. È il centro della sessualità, del piacere e del cambiamento. Esso riceve energie che limitano il corpo eterico, serve per introdurre nell’ uomo energie allo stato puro e per questo è la sede dell’energia Ki, il suo colore è l’arancione.

Posizione n° 9

Attivazione del 1° Chakra, localizzato alla base della spina dorsale, del coccige ,e del perineo; e’ rivolto verso il basso perché assorbe le energie della terra, energie che ci servono per mantenerci in vita, per far funzionare il nostro corpo fisico, e le sensazioni di dolore e di piacere sono associate alle funzioni vitali fondamentali.

In questo caso l’energia atomica è allo stato puro, l’uomo le attira a sé e si trasforma in un “centro di vita”.

Tutti i Chakra, o ruote o magneti sono in diretta unione con l’Universo e tutto ciò che questo contiene, il suo colore è rosso. Colui che pratica il Reiki è semplicemente un canalizzatore. Egli dona la forza energetica che proviene dall’alto “il cosmo e l’universo” in piena consapevolezza e coscienza.

Distribuiti sul corpo ci sono oltre ai 7 Chakra principali, i Chakra minori, che sono 2 e sono situati sulle piante dei piedi, che ci collegano con le energie della terra, e altri 2 localizzatori sulle palme delle mani. È importantissimo dedicare molta attenzione ai Chakra superiori, dal 4 in sù, perché stimola, con efficacia, l’energia situata nella spina dorsale, armonizzando automaticamente tutti i centri.

Non è facile trovare, un alto livello di serietà e di competenze.

Diventare bravi maestri “MASTER REIKI” costa fatica, necessita di molta sensibilità, una buona preparazione culturale e un grande, grandissimo Amore incondizionato per il prossimo (uomini, animali, piante e universo).

Il REIKI fa comprendere quando sia importante prenderci cura di noi stessi, e degli altri, per poter poi raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati ……AMORE, SALUTE (dell’anima e dello spirito ), SOLDI , LAVORO e comprendere soprattutto la nostra esistenza.

(Grazie REIKI) SARA

Leave a Reply